Autoritratto allo specchio con bambina

POSTED ON 19 Gen 2023 IN Portrait      TAGS: silver, children, selfie, mirror      

Autoritratto allo specchio con bambina

Slavin -Memoriale di Guerra-

POSTED ON 4 Apr 2022 IN Landmark      TAGS: travel, selfie, monument      

Slavin -Memoriale di guerra-

La mattina del 4 aprile, dopo una incursione aerea e un attacco di artiglieria, partì la fanteria con supporto di carri armati sovietici e rumeni e copertura fornita da navi della flotta sovietica nel Danubio. L’esercito fascista fu sopraffatto, ma la battaglia proseguì in forma di guerriglia urbana dove agivano alcuni gruppi della Guardia di Hlinka e delle SS. Nel pomeriggio le truppe dell’Armata Rossa raggiungevano i bordi occidentali della città cacciando i tedeschi e concludendo vittoriosamente i combattimenti. Nella battaglia rimasero uccisi 742 soldati sovietici, insieme a 470 tedeschi e ungheresi, e 121 civili.

Le vittime sovietiche sono sepolte sulla collina dello Slavín, vicino al centro di Bratislava, ove era presente un cimitero da campo. Qui fu eretto nel 1957-1960 un grande memoriale progettato da Ján Svetlík per commemora la liberazione della Slovacchia ad opera dell’Armata Rossa e i tanti caduti. Il monumento ha un atrio centrale che riporta statue, iscrizioni e un sarcofago di marmo bianco, chiuso all’interno di un portico colonnato perimetrale sui quattro lati, sulle pareti del quale sono apposte lapidi con le date della liberazione delle principali città della Slovacchia.

L’opera, visibile da molti angoli della città, è sormontata da un obelisco sulla cui cima c’è, a 42 metri di altezza, una statua di un soldato sovietico che issa una bandiera. Il terreno circostante ospita le salme di 6.845 soldati sovietici suddivise in 6 sepolture collettive e 278 individuali. Si tratta di oltre un decimo dei più di 63 mila soldati dell’Armata Rossa uccisi nella guerra di liberazione dal fascismo della Slovacchia e dell’Europa. Nel 1961 lo Slavín fu dichiarato Monumento culturale nazionale.

#calzinispaiati

POSTED ON 4 Feb 2022 IN Details      TAGS: selfie      

#calzinispaiati

Mentre spaiate i calzini, oggi, ricordatevi di quel bimbo che è sempre solo, con cui nessuno vuole giocare e che non c’è mai alle feste di compleanno…

…mentre fate la foto dei vostri piedi vestiti da “inclusione” da mettere su Instagram, ricordatevi di quel collega che non parla con nessuno, che non viene alle cene aziendali, l’unico a cui non avete mai offerto il caffè…

mentre vi riempite le bacheche di amore per il diverso e frasi famose, togliete i calzini e invitate quel bimbo al compleanno del vostro e magari offrite il caffè a quel collega… i vostri piedi saranno un po’ più freddi, i social più vuoti, ma quello sarà il giorno in cui “diverso” diventerà davvero uguale!

Un, dos, tres! Ole, ole, ole!

POSTED ON 19 Nov 2021 IN Portrait      TAGS: selfie, urbex, monument, photoshop      

Un due tre

Nel corso degli anni, e nel corso delle quasi 200 esplorazioni urbex, i miei selfie si contano sulle dita di una mano (no, in realtà sono 7). Non sono narcisista, almeno non nel frangente urbex. Ma questa volta, nel Castello di Marene, ho deciso di fare uno strappo alla regola e addirittura di moltiplicarmi. Anche se qualcuno sostiene che un Samuele Silva basta e avanza. E forse ha ragione.

Nel paese del Sol Levante

POSTED ON 22 Apr 2021 IN Portrait      TAGS: selfie, urbex      

Nel paese del sol Levante

Raramente pubblico immagini di questo tipo, foto ricordo per intenderci, ma nel caso specifico ho deciso di fare una piccola eccezione. Siamo io e Lorena, la mia socia di esplorazioni urbex, nella celebre Villa del Giapponese. La stanza e il luogo erano talmente belli che abbiamo deciso di lasciarci andare ad un momento di vanità. Poi sembra che Lorena voglia spararmi alla testa con la macchina fotografica, ma è un’altra storia, più probabilmente un simbolo.

Se non vuoi farmi luce, almeno fammi ombra.
– Proverbio Giapponese

Allo specchio

POSTED ON 4 Dic 2020 IN Portrait      TAGS: selfie, urbex, withcamera      

Allo specchio

Dodici mesi fa il mondo era molto diverso. Ma avrei dovuto intuire che qualcosa stava per cambiare: perché quando notizie brutte arrivano in serie non è mai un segnale positivo. E proprio il 4 dicembre 2019 iniziava una spirale altamente negativa dal quale non sono ancora riuscito ad uscire. Perché purtroppo sembra non finire mai. Io sono di plastica, quasi impermeabile, la pioggia tende a scivolare anche quando è tempesta e talvolta mi rendo conto di osservare la mia vita scorrere come se fosse un film. Purtroppo non è finzione, ma è tutto vero. Intorno a me è successo il finimondo e io osservo da dietro i vetri come osservo adesso la neve scendere; il punto è che non sembra abbia intenzione di smettere. Saranno ancora mesi complicati, ma spero che tutto possa tornare semplice il più velocemente possibile. E’ un anniversario, triste, un punto da piazzare. Ma guardo avanti con aria di distaccata fragilità.

Reading the dust

POSTED ON 28 Nov 2020 IN Portrait      TAGS: selfie, urbex      

Reading the dust

Non sono un amante dei selfie in urbex, sono rarissime le mie dimostrazioni narcisistiche di questo tipo. Ma si trattava di un’esplorazione in solitaria e il luogo era decisamente adatto a questo tipo di fotografia; quindi per l’occasione mi sono prestato a svolgere il ruolo di modello per me stesso. Era buio, tempo di esposizione di 2 secondi: praticamente una statua di marmo. Non sono vecchio, è che ho applicato un filtro vintage.

Illuminato

POSTED ON 17 Ott 2020 IN Portrait      TAGS: urbex, selfie, asylum      

Illuminato

Wolverine -Logan-

POSTED ON 27 Mag 2020 IN Portrait      TAGS: selfie, studio, cosplay, kingoftherings      

Logan #01Logan #02

Sono Wolverine, e sono il migliore in quello che faccio.

Contagion

POSTED ON 23 Feb 2020 IN Portrait      TAGS: selfie, studio      

Contagion

Street Selfie

POSTED ON 30 Mag 2019 IN Portrait, Street      TAGS: selfie, silver, wideaperture, withcamera      

Street Selfie

It’s my destiny

POSTED ON 5 Feb 2019 IN Portrait      TAGS: selfie, urbex, withcamera, mirror      

It is my destiny

Ho fotografato modelle e donne bellissime, uomini, lupi e samurai, panorami mozzafiato e città d’arte, artisti di strada e artisti internazionali, il mio soggetto preferito è una meravigliosa bambina di 4 anni. Ma ci dev’essere qualcosa di inciso nelle sacre rune, dev’essere il mio destino: torno sempre a fotografare cessi.

Foto Tessera

POSTED ON 6 Set 2018 IN Portrait      TAGS: selfie, studio, kingoftherings, ring-light      

Foto Tessera

Metti che sia giunto il momento di rinnovare la carta d’identità e che si voglia testare la nuova luce circolare (che per intenderci è quella che fornisce la catch light a forma di cerchio). E quindi ho passato una ventina di minuti in studio e altrettanti davanti al monitor per rendermi migliore (se possibile) in quella che sarà la mia immagine di rappresentanza per i prossimi dieci anni. La versione silver è interessante; devo ammettere che il fantastico 85 F/1.2 di Canon riesce a restituire una tridimensionalità pazzesca. Una lama direbbe qualcuno

Las Coloradas

POSTED ON 3 Mag 2018 IN Landmark      TAGS: selfie, travel, tripod      

Las Coloradas

Red Eyes

POSTED ON 29 Gen 2018 IN Portrait      TAGS: selfie, studio, flash, kingoftherings      

Red Eyes

Avevo in mente da tempo di provare uno scatto del genere. Mi fa specie che ci sia riuscito al primo tentativo: nel senso che davvero ho fatto solo una foto. Boom. Finito. Treppiede montato davanti al sottoscritto, autoscatto a dieci secondi e flash E-TTL (Canon 580EX) tenuto in mano, con parabola 105mm, rivolto verso l’alto. Tempo 1/160, F/11. Poi ho aggiunto un po’ di contrasto e virato gli occhi in rosso (che volevo proprio fossero così). Faccio paura, eh?

Antigas Mask M10

POSTED ON 27 Ott 2017 IN Portrait      TAGS: selfie, 50ne      

Antigas Mask M10

Il selfie è l’istantanea di un pirla che immortala la sua vanità.
(Vittorio Sgarbi)

          Older »