Affaccio sul lago

POSTED ON 23 Mag 2024 IN Landscape     TAGS: lake, clouds, superwideangle

Affaccio sul lago

Il Castello di Ferrè

POSTED ON 23 Mag 2024 IN Reportage     TAGS: URBEX, castle, drone

Il Castello di Ferrè /16

Sul Castello di Gianfranco Ferrè non credo ci sia molto da dire e forse sarebbe meglio lasciare il compito di parlare alle immagini. Solo due informazioni, per aumentare il riscontro e dare un senso alle foto. Considerata una delle strutture più belle del Lago Maggiore, la villa fu costruita nel 1830, ma quando fu acquistata da Ferré giaceva da tempo in rovina. Il celebre stilista dedicò 15 anni della sua vita alla rinascita di quello che in origine era Castello Pellegrini: l’intenzione era di trasformarlo in un Relais au Lac di prima categoria, un ristoro di lusso, dove immergersi nel benessere e in servizi esclusivi. La sua scomparsa nel 2007 fermò questo progetto e il Castellotto nel 2009 passò di proprietà e venne dichiarato bene culturale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Incorniciato da un parco di 12mila metri quadrati composto per la maggior parte da piante secolari e impreziosito da ruscelli spontanei, il complesso comprende due spiagge private e tre architetture con un suggestivo affaccio sul Lago Maggiore: il castello principale, una dependance sviluppata su due livelli e un cottage di 120 metri quadrati. Di grande impatto e con proporzioni maestose, il castello, dall’estetica medievaleggiante, ha una superficie di oltre 600 metri quadrati, si sviluppa su tre piani fuori terra e un seminterrato e presenta una pianta regolare e simmetrica con due torrette angolari circolari e una torre quadrata centrale. Tanti i dettagli di prestigio che si fanno notare: dalla scenografica scala in marmo bianco Carrara al grande balcone sulla facciata orientata verso il Lago Maggiore.

Potrebbe sembrare un annuncio immobiliare degno di Italy Sotheby’s International Realty, ma in realtà mi sono limitato semplicemente a tagliare e incollare una delle tante descrizioni che si possono trovare in rete (nel caso specifico da Repubblica). Non so se il nome altisonante che viene affiancato a questa struttura potrà aiutare una sua rinascita, certo è che si tratta di qualcosa di bellissimo.

L’ho vestita come una donna libera, romantica come si può esserlo nel duemila: né pizzi né trine. Una donna senza età.
– Gianfranco Ferrè

Il Castello di Ferrè /06Il Castello di Ferrè /03

Il Castello di Ferrè /01Il Castello di Ferrè /04Il Castello di Ferrè /07

Il Castello di Ferrè /08Il Castello di Ferrè /10

Il Castello di Ferrè /02Il Castello di Ferrè /05Il Castello di Ferrè /09

Il Castello di Ferrè /14

Il Castello di Ferrè /11Il Castello di Ferrè /12Il Castello di Ferrè /13

Il Castello di Ferrè /15Il Castello di Ferrè /17

Il Castello tra le nebbie

POSTED ON 15 Mar 2023 IN Reportage     TAGS: URBEX, castle

Il castello tra le nebbie /01

Siamo arrivati al Castello di B. in un mattina di tardo autunno. L’aria era fredda in anticipo rispetto all’inverno, la nebbia quasi nascondeva la strada. L’entrata è molto stretta e complicata, ma la nebbia e la rarefazione dell’alba ci hanno permesso di rimanere nascosti. Il Castello è antico, anzi, antichissimo, ma dimenticato da tempo. Nel corso dei secoli ha subito modifiche architettoniche importanti che ne hanno trasformato la struttura originale: si tratta di una massiccia costruzione quadrilatera, che aveva probabilmente ai suoi angoli quattro torri. Su alcuni resti di intonaco sono ancora visibili tracce di una decorazione pittorica in stile barocco, risalente con probabilità al XVII secolo.

Negli ultimi anni il castello era adibito ad abitazione privata, i ricordi sono tantissimi: libri, bambole, quadri, tantissimi quadri, lampade, poltrone, foto, un telefono a disco e anche il monitor di un iMac. Il tutto confuso e condiviso da un senso di disordine che sfugge alla comprensione e che lascia un senso di fastidio quasi tangibile a pensare a tanta bellezza, anche nei piccoli dettagli, che cade in rovina e viene abbandonata nell’indifferenza del mondo. La camera da letto è un piccolo capolavoro: molto grande, il soffitto decorato, i mobili antichi, le poltrone, i quadri meravigliosi, il passeggino e la bambola, la polvere e le ragnatele. Meravigliosa, un sogno nella sua memorabile decadenza.

Il castello tra le nebbie /18Il castello tra le nebbie /19

Il castello tra le nebbie /08Il castello tra le nebbie /09Il castello tra le nebbie /10

Il castello tra le nebbie /11Il castello tra le nebbie /07

Il castello tra le nebbie /06

» CONTINUA A LEGGERE «

Il castello del Volterraio

POSTED ON 18 Ott 2022 IN Landmark     TAGS: travel, castle, monument

Volterraio /20

Dovrei descrivere e raccontare una tre giorni davvero strana all’isola d’Elba, ma non voglio tediare nessuno con storie lunghe di amicizia e di incontri; credo basti sapere che dal 14 al 16 ottobre si è tenuta, sull’isola del ferro, l’assemblea annuale di #IgersItalia e ho partecipato per la prima volta in qualità di local (si chiamano così) di #IgersCuneo (seguiteci).

Tre giorni estremamente intensi di fotografia ed emozioni su un’isola per me completamente sconosciuta. Ho incontrato nuovi e vecchi amici, scalato una montagna, assaggiato piatti buonissimi, degustato calici elbani di rara qualità, camminato, ancora fotografato, parlato, studiato, pubblicizzato, storie, foto, racconti, vita.

Fra le escursioni previste dal programma al sottoscritto è capitata la più impegnativa dal punto di vista fisico: un trekking abbastanza complicato (a parole, poi in realtà relativamente semplice) per giungere al Castello del Volterraio, la più antica fortificazione dell’isola d’Elba. Un luogo meraviglioso dal quale si può ammirare in tutta la sua bellezza il golfo di Portoferraio. La scelta delle immagini non è molto razionale, ho deciso per una sorta di ordine cronologico per raccontare il Castello e l’ascesa alla vetta; non è un vero e proprio reportage, ma un insieme di immagini singole, direi quasi una raccolta di foto da instagrammare. Ma d’altronde il focus della giornata era proprio quello.

Acquistato dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano nel 1999, il castello era in forte stato di decadenza. Nel gennaio del 2016 si è conclusa la prima fase dei lavori previsti per il restauro atti a mettere in sicurezza la fortezza e a ripristinare alcuni elementi architettonici tra cui l’ingresso originale, il cammino di ronda perimetrale e il recupero della torre con passerella e della cappella. Il 18 luglio 2017 è stato presentato il risultato del completamento della seconda fase dei lavori. Sono stati migliorati gli antichi sentieri di accesso, con scalini di legno e passamani nei punti più impervi, rendendo la struttura più accessibile e, con la collaborazione della Soprintendenza archeologica, è stata recuperata la pavimentazione originaria.

Volterraio /01Volterraio /02Volterraio /03

Volterraio /04

…esso vi appare fosco tra le nuvole, misterioso sotto il sole, maschio e solitario come un guerriero che attenda sempre, da sempre e per sempre nella sua armatura di roccia la chiamata a strenue difese. Non è soltanto bello, il Volterraio è fascinoso, arcano, potente; vive in un suo segreto profondo, al di sopra delle sventure umane e degli stessi eventi di cui è stato protagonista.
– Gin Racheli, “Le isole del Ferro”

Volterraio /05Volterraio /06Volterraio /07

Volterraio /09Volterraio /12

Volterraio /08Volterraio /10Volterraio /11

Volterraio /16Volterraio /17

Volterraio /13Volterraio /14Volterraio /15

Volterraio /19

Volterraio /18Volterraio /21

La Torre Medioevale misteriosa

POSTED ON 27 Lug 2022 IN Landmark     TAGS: castle, clouds

Torre Medioevale /08

Avevo scoperto questa strana torre durante una ricerca su Google. E mi aveva particolarmente incuriosito, e non poteva essere diversamente. Sono riuscito a trovare le coordinate dopo un’attenta analisi dei reperti e una sera ho deciso di andare a cercarla. Non è stato facile. La torre è proprietà privata e si trova all’interno di un’azienda agricola: quando ho varcato in macchina il cancello mi hanno guardato con curiosità, quando ho chiesto di poter fotografare la Torre Medioevale che si trova nel loro giardino probabilmente hanno pensato fossi pazzo; ma mi hanno assecondato, sono stati molto gentili e mi hanno spiegato come raggiungerla. Ho chiesto qualche informazione, qualche cenno storico, ma anche loro non hanno saputo raccontarmi nulla. A me piace immaginarla, con un po’ di fantasia, come l’ultima vestigia di un piccolo castello.

Torre Medioevale /01Torre Medioevale /02

Torre Medioevale /03Torre Medioevale /04Torre Medioevale /05

Torre Medioevale /06Torre Medioevale /07

Nostalgia

POSTED ON 16 Mag 2022 IN Portrait     TAGS: model, urbex, castle

Nostalgia

Mi piacerebbe scambiare tutti i miei domani per un solo ieri.
– Kris Kristofferson

On Air

POSTED ON 10 Apr 2022 IN Portrait     TAGS: model, urbex, castle

On Air /01

On Air /02

Castello Octagon

POSTED ON 8 Apr 2022 IN Reportage     TAGS: urbex, castle

Castello Octagon /13

Octagon è un nome fantasia che ha inventato Frank Mirgel e serve per celare la reale ubicazione di questo incredibile castello che nasconde vicende per certi versi anche affascinanti: si trova nel Nord Italia in un piccolo paese di provincia ed è una di quelle storie di degrado e soldi sprecati. Il Castello è praticamente terminato, ristrutturato in tutte le sue componenti: recuperati gli affreschi, i pavimenti, rifatto l’impianto elettrico e idraulico, mancherebbe pochissimo per un utilizzo di qualsiasi tipo e sarebbe perfetto (e pronto) per diventare una struttura ricettiva.

Il progetto dell’Opera del Divino amore, ente religioso già proprietario del maniero che fu dei conti di Birago, forte di un investimento di circa 11 milioni di euro, derivanti da fondi della comunità europea, da un mutuo bancario e da contributi regionali (fra cui fondazione CRC), prevedeva la realizzazione di una casa di riposo (credo di lusso) da 90 posti.

I lavori, che hanno cambiato totalmente l’immagine del castello, sono durati 5 anni, dal 2008 al 2013, e vennero interrotti per la mancanza di fondi; il maniero divenne proprietà degli istituti di credito e ancora oggi è in cerca di un compratore: le aste giudiziarie del 2017 e del 2019 non hanno avuto alcun riscontro e attualmente la struttura è in completo stato di abbandono.

Castello Octagon /16Castello Octagon /17

Castello Octagon /14

» CONTINUA A LEGGERE «

Glasses and colors

POSTED ON 5 Apr 2022 IN Portrait     TAGS: model, urbex, castle

Vetri e colori

Castelletto Mascagni

POSTED ON 3 Apr 2022 IN Reportage     TAGS: urbex, castle

Castelletto Mascagni /04

Castelletto Mascagni è un piccolo borgo nel Comune di Chiusdino, in provincia di Siena. È completamente abbandonato. Le sue origini risalgono al 1300, si trova in cima ad una collina fra il torrente Freccia e il fiume Merse, e nacque come importante nucleo abitativo nei dintorni dell’abbazia di San Galgano. Nel 1600 fu acquistato dalla famiglia Mascagni e qui visse il celebre Anatomista Paolo Mascagni. Morì tra queste mura, a 65 anni, senza essere riuscito a concludere il suo più importante lavoro: “La Grande anatomia del corpo umano“, ambizioso progetto di rappresentazione di tutte le parti del corpo umano a grandezza naturale. Si racconta di un acquisto e una vaga idea di rilancio all’inizio del secolo, ma al momento sembra che nulla sia andato in porto. Anzi, credo che il piccolo borgo di Castelletto Mascagni sia destinato a diventare macerie in brevissimo tempo. All’interno ci sono poche stanze interessanti: una sala dipinta in modo bizzarro, qualche soffitto in legno, le tende, un bagno assurdo con scalinata, una bilancia e un paio di inquietanti graffiti. Il resto sono solo ruderi di una struttura che nel momento di massimo splendore doveva essere semplicemente meravigliosa.

Castelletto Mascagni /01Castelletto Mascagni /02

Castelletto Mascagni /08Castelletto Mascagni /09Castelletto Mascagni /17

Castelletto Mascagni /03Castelletto Mascagni /05

» CONTINUA A LEGGERE «

Black Rose -Reprise-

POSTED ON 25 Mar 2022 IN Portrait     TAGS: model, urbex, castle

Black Rose /02Black Rose /03

Black Rose

POSTED ON 25 Mar 2022 IN Portrait     TAGS: model, urbex, castle

Black Rose /01

Il castello di Albano Vercellese

POSTED ON 27 Gen 2022 IN Reportage     TAGS: URBEX, castle

Castello di Albano /08

Il Castello di Albano Vercellese è abbandonato da diverse decine di anni. Ha un storia antica, che inizia probabilmente nel XIV, fatta di famiglie nobili, discendenze, guerre e distruzione. Il castello attuale è stato edificato su uno più antico, di cui si scorgono ancora tratti della linea della merlatura a coda di rondine, murata durante le opere di sopraelevazione nel XV secolo. Il vecchio maniero, probabilmente una struttura di ricetto, era circondato da uno spalto e da un fossato, alcune fondamenta di case dell’epoca farebbero pensare all’esistenza di un abitato a ridosso del perimetro fortificato. Del castello restano il torrione d’ingresso a pianta quadrata con garitta cilindrica, della metà del XV secolo, e alcuni tratti delle cortine.

Il toponimo deriva forse da Albanus, nome personale romano; dell’epoca romana resta una tegola con iscrizione funeraria. Dal X secolo, sotto l’episcopato di Attone, Albano risulta tra le pievi della chiesa vercellese; il possesso al Vescovo di Vercelli fu confermato coi diplomi imperiali di Ottone III (999) e di Federico Barbarossa (1152) fino al 1179, quando una parte venne ceduta al Comune di Vercelli. Dopo esser stata proprietà di varie famiglie (Tizzoni, Avogadro, de Albano), nel 1335 Albano passò ai Visconti fino al subentrare dei Savoia (1407).
Nel 1621, per volere del duca Carlo Emanuele I, Albano (insieme ad Oldenico e Cascine San Giacomo) fu eretta contea di Mercurio Arborio di Gattinara, gran cancelliere di Carlo V d’Asburgo. Ancor oggi l’edificio del Castello appartiene alla famiglia Arborio di Gattinara.
Secondo gli storici, quando Albano si trovava sotto la dominazione del Comune di Vercelli, era circondato da uno spalto e da un fossato, lungo il quale venivano piantati cespugli spinosi; nel XIV – XV secolo venne edificato un vero e proprio castello.
Alcune notizie sullo stato del fabbricato nel 1671 e in particolare l’esistenza di case rovinate fuori dal castello verso est, potrebbero attestare l’esistenza di un abitato a ridosso del perimetro fortificato, probabilmente un ricetto, la cui esistenza, allo stato attuale delle conoscenze, non è però documentabile. Il castello fu ristrutturato nel XIX secolo, ma conserva parti antiche risalenti al XV secolo.

L’UNIone VOlontari Culturali Associati (UNI.VO.C.A.) ha cercato negli anni scorsi di opporsi al degrado in cui versa il Castello Vercellese purtroppo senza grossi risultati. Oggi il Castello, che venne ristrutturato nel scorso secolo, appartiene alla famiglia Mercurino Filiberto Arborio.

Castello di Albano /14Castello di Albano /24

Castello di Albano /10Castello di Albano /11Castello di Albano /12

Castello di Albano /15Castello di Albano /16

Castello di Albano /05

» CONTINUA A LEGGERE «

Il Castello della Poetessa

POSTED ON 4 Gen 2022 IN Reportage     TAGS: urbex, castle

Il Castello della Poetessa /39

Ci sono reportage urbex che non hanno bisogno di tanti giri di parole, ma che si nutrono intensamente del rispetto e del silenzio. Fra le pareti di questo castello una donna, una poetessa, una straordinaria artista ha celebrato la sua vita fra i ricordi di una storia lunga e vissuta intensamente.

Avrei voluto raccontarvi la sua storia, parlarvi di cosa ha fatto nella sua vita, di cosa è successo e poi ho pensato che era meglio non farlo, che avrei dato in pasto ai vandali questo luogo meraviglioso che mi ha lasciato a bocca aperta. (Lorena Durante)

La poetessa mi/ci ha regalato visioni incredibili, dietro ad ogni porta si celavano momenti e frammenti di un’avventura che ha lasciato uno spazio enorme alla passione per la poesia e per la scrittura. E non servono parole per raccontarlo, potrebbero essere percepite come un’offesa: accontentiamoci, per questa occasione, della nuda fotografia.

Il Castello della Poetessa /21Il Castello della Poetessa /22

Il Castello della Poetessa /19Il Castello della Poetessa /37Il Castello della Poetessa /38

Il Castello della Poetessa /36

» CONTINUA A LEGGERE «

Edith in the Castle

POSTED ON 12 Nov 2021 IN Portrait     TAGS: model, urbex, castle

Edith in the castle /02

Edith in the castle /01Edith in the castle /03

Ritorno al Castello

POSTED ON 11 Nov 2021 IN Reportage     TAGS: urbex, castle

Il Castello di Beinette /02

E il castello in questione non può essere che quello di Beinette. Ero già stato qui, parliamo di quasi sei anni fa, una delle mie prime esplorazioni urbex. Ammetto che giocare in casa ha sempre un certo fascino. Ho deciso di ritornare (anche per qualche scatto di ritratto, ma è un argomento che voglio approfondire più avanti) perché mi incuriosiva capire lo stato dell’arte: e devo ammettere che il mio approccio alla fotografia urbex è completamente cambiato, direi stravolto, rispetto al passato. Ed è un cambiamento in meglio (credo e spero). I vetri colorati della porta di entrata hanno mantenuto intatto il loro fascino e quando il sole è quasi sulla linea dell’orizzonte l’effetto WOW è sempre assicurato. E nonostante la mancanza di arredi e lo stato di decadenza la bellezza del castello rimane assolutamente immutata.

Il Castello di Beinette /03Il Castello di Beinette /05

Il Castello di Beinette /04

» CONTINUA A LEGGERE «

          Older »