contatore gratis

Scala dei Turchi

POSTED ON 6 Nov 2015 IN Landmark, Landscape

Scala dei Turchi #01

La Scala dei Turchi è una scogliera a picco sul mare nei pressi di Porto Empedocle. E’ molto particolare: è costituita di marna, una roccia sedimentaria di natura calcarea e argillosa, con un caratteristico colore bianco puro. E’ bellissima. Ci sono passato quasi per caso una mattina post-temporalesca: ne sono rimasto affascinato. Per arrivarci bisogna scendere per una lunga scalinata e poi percorrere un tratto di spiaggia; quel giorno abbiamo dovuto anche camminare sulle acque per evitare di soccombere all’alta marea. Dal punto di vista fotografico è una meraviglia, sia da lontano che da dentro. Ho avuto la fortuna di trovare un cielo molto scenografico che mi ha aiutato non poco: il sole del mattino filtrava attraverso le nuvole creando una luce ed un’atmosfera pazzesche. Le poche persone presenti (era un giorno infrasettimanale di inizio ottobre) si guardavano intorno come estasiate. Ho scattato sempre a f/8 tranne nella quarta foto nel quale ho scelto una combinazione inusuale per una foto di panorama: ho aperto il diaframma al massimo (f/2.8) mettendo a fuoco il primo piano e lasciando il bianco della Scala dei Turchi sfuocato. E’ una scelta ampiamente criticabile ma al sottoscritto piace. Se passate dalle parti di Agrigento non dimenticate di fare un salto: non ve ne pentirete.

Scala dei Turchi #02Scala dei Turchi #03Scala dei Turchi #04

Palmaria [frame]

POSTED ON 27 Gen 2014 IN Landscape

Palmaria [frame] by Samuele Silva on 500px.com

La foto attraverso una cornice è un classico, un must che ogni fotografo deve avere nel suo repertorio. Era elemento fondamentale del celebre ‘Compito a Casa‘, la rubrica su Tuttifotografi curata da Filippo Crea (esiste anche un libro che ovviamente ho comprato). E quando a Portovenere ho visto la bellissima Palmaria attraverso questa oblò non ho resistito alla tentazione e ho portato a casa la più classica delle cornici: la finestra. Il tutto è reso un pelo suggestivo dalla forma dell’isola Palmaria e dal tramonto che si avvicina in lontananza. Questa foto sarebbe riuscita a passare indenne dalla forca caudina di Filippo Crea oppure il suo destino sarebbe stato inesorabilmente il cestino? A Filippo Crea (che sicuramente leggerà questo photoblog) l’ardua sentenza. :-)

Vernazza [Night/Morning]

POSTED ON 21 Gen 2014 IN Landscape

Vernazza [Night/Morning]

Sunset in Monterosso II

POSTED ON 15 Gen 2014 IN Landscape

Sunset in Monterosso II

Posso definire questa foto una gemella. E’ stata scattata 39 secondi dopo ‘Sunset in Monterosso‘: ho semplicemente girato il treppiede ad Ovest, scelto l’inquadratura e fotografato. A dire il vero ho anche chiuso un pochino il diaframma (f/18) e aumentato il tempo di esposizione a 20 secondi (la luce del tramonto era più fievole da quella parte). E’ un’immagine che mi lascia un senso di pace incredibile. Vorrei essere lì, sempre.

Il pescatore

POSTED ON 28 Dic 2013 IN Landscape

Il pescatore by Samuele Silva on 500px.com

Monterosso of course

POSTED ON 28 Dic 2013 IN Landscape

Monterosso #01

Questi tre scatti fanno parte di una serie dedicata a Monterosso, la prima perla delle cinque terre che si incontra arrivando da Ovest. Ho già pubblicato una foto (probabilmente la migliore) qualche giorno fa. Sono tutte immagini colte al volo, senza treppiede (che avevo colpevolmente lasciato in macchina), naturali, con tempi di scatto veloci e tantissimi elementi di disturbo. Non ero preparato, siamo arrivati ‘di corsa’ e ho fotografato senza riflettere troppo, basandomi sull’ispirazione del momento. Prometto, giuro che non succederà più. Il titolo del post è un gioco di parole che mi ricorda le scuole superiori ma è decisamente troppo stupido e complicato da spiegare.

Monterosso #02Monterosso #03

All in Vernazza

POSTED ON 21 Dic 2013 IN Landscape

All in Vernazza by Samuele Silva on 500px.com

Ci sono foto che ti lasciano un’empatia particolare già nel momento dello scatto. E hai fretta di portarle sul monitor per poter capire se il tuo giudizio iniziale è corretto. In molti casi la delusione è cocente: le foto che si rivelano brutte foto, nonostante la buona impressione al momento dello scatto, sono infinite. Ma questa no. Questa no. Io mi sono innamorato di questa foto prima ancora di scattarla, prima ancora di osservare il piccolo monitor della mia reflex. Ho capito che sarebbe stata interessante al momento della composizione: le onde, il cielo, il pescatore solitario sul molo, il controluce. Tutto era perfetto. E dopo non sono rimasto deluso.

The sea of Monterosso

POSTED ON 12 Dic 2013 IN Landscape

The sea of Monterosso by Samuele Silva on 500px.com

Arcachon

POSTED ON 2 Giu 2013 IN Landscape     TAGS: beach, sea, clouds

Arcachon

Questa foto risale all’estate del 2006. E’ stata scattata dal pontile sulla spiaggia di Arcachon, splendida località balneare francese sulle coste dell’Atlantico, poco distante dalla Dune du Pyla. E’ tornata alla ribalta in quanto ho scoperto, casualmente, che è in vendita (da ormai quasi sette anni) sul sito iStockPhoto: vendite ovviamente zero. All’epoca fotografavo i panorami con il fantastico EF 18-55. :) Nonostante tutto mi piace, mi ricorda una bellissima vacanza e l’Agosto più freddo della mia vita. E le nuvole (sarebbe arrivato un temporale da lì a poco) sono a confermare i miei ricordi.

Arriva l’estate?

POSTED ON 27 Mag 2013 IN Beach     TAGS: summer, seaside

Arriva l'estate?

Forse ci siamo. Il maggio più freddo di sempre (che io ricordi) è quasi terminato e l’estate è alle porte. Almeno spero. Domenica scorsa passando con la macchina a Borgo Marina (Imperia) ho notato una quantità incredibile di surfisti (Wind e Kite) in acqua. Mi sono fermato, ho montato il 70-200 e mi sono lanciato sulla spiaggia; il tempo di arrivare e la pioggia ha ucciso sul nascere qualsiasi velleità fotografica. Passando sul molo però ho visto gli ombrelloni chiusi, ho subito pensato istintivamente a Giuni Russo e scattato erroneamente con le impostazioni ‘sportive‘: quindi iso 400 e un tempo di scatto decisamente rapido 1/4000. Però ho evitato il mosso degli ombrelloni. :)

Quest’estate ce ne andremo al mare per le vacanze
Un’estate al mare
Voglia di remare
Fare il bagno al largo
Per vedere da lontano gli ombrelloni-oni-oni
Un’estate al mare
Stile balneare
Con il salvagente per paura di affogare

Kite Rebel

POSTED ON 27 Ott 2012 IN Sport

Kite Rebel

Relax on the beach (at the Sunset)

POSTED ON 11 Ott 2012 IN Beach     TAGS: sunset, sea, backlight, silhouette

Relax on the beach (at the sunset)

Siamo sulla spiaggia di Cadiz, sono da pochissimo passate le otto si sera. Il sole è quasi al tramonto ma la temperatura è perfetta per godersi l’oceano Atlantico. Sto passeggiando sulla battigia, un paio di bambini corrono sulla riva, una gruppo di ragazzi (presumo una squadra di calcio) corre a piedi nudi dove la sabbia è più morbida. E vicino a me due signori di una certa età, incuranti della giornata che muore, si godono gli ultimissimi raggi di sole: due comode sedie, il più classico degli ombrelloni da spiaggia con i vestiti appesi, berretto e ciabatte. Incantevole stereotipo.

Walking in the sand

POSTED ON 10 Ott 2012 IN Beach     TAGS: sunset, sea, backlight, silhouette

Walking in the sand

Child. Move. Three.

POSTED ON 5 Ott 2012 IN Beach     TAGS: sunset, sea, backlight, silhouette

Child. Move. Three.

Questa foto è la mia candidata alla vittoria nel concorso fotografico indetto da Mondovìphoto: “…in movimento”. Per questo tema volevo evitare il solito panning oppure la terribile equazione foto mossa=movimento; e quindi ho scelto di raccontare il tema attraverso una piccola storia: un bambino che gioca e si muove, al tramonto, sulla spiaggia di Cadiz. Il taglio orizzontale mi sembrava più adatto all’idea e soprattutto al tipo di immagine (spiaggia, mare, tramonto). E’ un modo di vedere il movimento in fotografia un po’ diverso dal solito clichè. Speriamo la foto incontri i favori del pubblico. ;-)

Noi che abbiamo il mare nel cuore

POSTED ON 17 Apr 2012 IN Beach     TAGS: sea, clouds, sky

Noi che abbiamo il mare nel cuore

Il mare è da sempre nel mio cuore. Perché chi nasce sul mare non può dimenticarlo, deve tornare periodicamente a sentirne voce e profumo. Chi nasce sul mare si riconosce dagli occhi, dall’anima: io afferro l’odore del sale e mi sento parte di un’elite selezionata, come se avessi dei poteri che intorno a me capiscono solo quelli come me. E quando ho notato queste due ragazze osservare la linea dell’orizzonte, in completo silenzio, ho subito capito le loro emozioni, mi sono seduto a poca distanza, ho respirato il mare e ho ascoltato lo scabordio delle onde contro gli scogli. Poi ci siamo scambiati uno sguardo, sfuggente, e abbiamo diviso un breve momento che solo chi è nato sul mare può comprendere. Perché noi abbiamo il mare nel cuore.

In spiaggia [a Pasqua]

POSTED ON 12 Apr 2012 IN Beach

In spiaggia [a Pasqua]

Sembra che il freddo ed il gelo (e la pioggia e la neve) siano tornati in possesso della penisola e che l’inverno abbia deciso di dedicarci un rigurgito. Eppure domenica scorsa (tre giorni fa) camminavo vestito leggero sulla passeggiata di Imperia e fotografavo gente in costume sulla spiaggia. Sembra passato un secolo, era Pasqua. Questa foto è divisa a metà (e non si dovrebbe mai lasciare la linea dell’orizzonte a tagliare in due parti uguali il fotogramma): nella parte superiore ci sono le nuvole, scenografiche, nella parte bassa scene di primavera inoltrata, di vita, di mare. Ho schiarito e aggiunto contrasto. Passando sull’immagine con il mouse appare la versione originale.

« Newer          Older »