contatore gratis

Nuraghe Santu Millanu

POSTED ON 23 Ott 2016 IN Landmark

Santu Millanu #01

Il Nuraghe Santu Millanu si trova al confine tra la Marmilla e il Sarcidano, ovviamente in Sardegna: si staglia sopra un leggero rialzo ed è ben visibile dalla strada. Ci sono arrivato quasi casualmente (serendipity) mentre cercavo la giara di Gesturi. Nonostante l’orario poco adatto alla fotografia ho voluto dedicare al Santu Millanu 15 minuti del mio tempo, ampiamente meritati. Ho girato intorno alla costruzione, sono entrato dentro, ho fotografo i dettagli e qualche panoramica. Ma la foto migliore è senza ombra di dubbio quella scattata con il fish-eye; come dicono in tanti (quasi tutti) alla lunga è un tipo di obbiettivo che può risultare stucchevole, anche fastidioso, ma in certe condizioni si riescono ad ottenere risultati davvero interessanti.

Santu Millanu #03Santu Millanu #02

L’edificio è costituito da una torre centrale e da un bastione quadrilobato appena individuabile sul terreno. Il mastio, realizzato con blocchi di calcare di grandi dimensioni, sbozzati e disposti a filari regolari, svetta – sul piano di crollo – per circa m 6. L’ingresso, alquanto interrato, presenta all’interno – poco sopra l’architrave – una celletta che dà sul corridoio e che si apre sulla fronte del nuraghe. La camera centrale, quasi circolare, marginata da tre nicchie disposte a croce, presenta sulle pareti – ad un’altezza di poco superiore a quella dell’architrave d’ingresso – sei fori (m 0,40 di lato) funzionali al fissaggio delle travi di sostegno di un soppalco ligneo. Sulla parete d’ingresso, in corrispondenza della nicchia, si apre l’ingresso della scala di camera che porta ad un piccolo vano sussidiario e che, probabilmente, in origine proseguiva verso la camera del piano superiore. Il vano sussidiario, circolare, comunica con la camera attraverso un finestrino. Impossibile, allo stato attuale, un’esatta lettura della stesura planimetrica del bastione. Attorno sono presenti tracce di villaggio di età nuragica con sovrapposizione di epoca romana.

Lascia un commento
L'indirizzo E-Mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *
Nome: *
E-Mail: *
Sito:
Commento: *