contatore gratis

Lo Zoo che non c’è più

POSTED ON 5 Nov 2021 IN Reportage

Lo Zoo che non c'è più /25

Loo Zoo del Parco Michelotti a Torino fu inaugurato il 21 ottobre 1955, alla presenza del sindaco Amedeo Peyron, su progetto (allora avveniristico) dell’ingegnere Gabriele Manfredi. Venne definito città zoologica; altri tempi. Nel 1971 ospitava 117 mammiferi, 739 uccelli, 114 rettili e 1353 pesci su una superficie di 50.000 metri quadri; nel corso degli anni sono nati nello zoo numerosi animali tra i quali macachi, squali, un cervo porcino, un ammotrago, tre gerbilli, sei procioni, due taurachi, due gabbiani ibridi, quattro leoni ed un cammar.

Le storie che riguardano lo zoo sono tantissime e alcune davvero particolari: nel febbraio del 1962 un’evasione di 23 scimmie mandò letteralmente in tilt il quartiere di Borgo Po. Nell’estate del 1972 morì misteriosamente un ippopotamo proveniente dalla Somalia: l’autopsia rivelò la presenza di una testa di bambola (probabilmente lanciata da una bambina) che ne aveva bloccato lo stomaco.

A metà degli anni ’80 un movimento, presieduto da Allegra Agnelli, portò all’attenzione dell’opinione pubblica le sofferenze e le inutili crudeltà subite dagli animali; con un ordine del giorno del febbraio 1987, il consiglio comunale della città stabiliva la chiusura dello zoo e la restituzione del parco alla città. Il giardino zoologico è stato definitivamente chiuso al pubblico il 29 marzo 1987: in quel momento nel parco erano presenti oltre 1000 animali. Sono passati 34 anni e questa piccola città nella città sul lungo Po è diventata un luogo di culto per gli appassionati della street art.

Nell’ultimo periodo il comune ha riportato in vita alcune parti del parco e dovrebbero essere iniziati i lavori che permetteranno la messa in sicurezza e l’apertura anche della parte centrale di quello che una volta era lo Zoo di Torino. I lavori prevedono la rimozione dei ruderi, e l’installazione di alberi, panchine, tavoli e uno spazio per il parcheggio delle biciclette. Il progetto prevede l’apertura di un nuovo ingresso, a metà tra i due esistenti. Non ci resta che attendere.

Lo Zoo che non c'è più /21Lo Zoo che non c'è più /23

Lo Zoo che non c'è più /02Lo Zoo che non c'è più /03Lo Zoo che non c'è più /04

Lo Zoo che non c'è più /22Lo Zoo che non c'è più /01

Lo Zoo che non c'è più /13Lo Zoo che non c'è più /14Lo Zoo che non c'è più /15

Lo Zoo che non c'è più /10Lo Zoo che non c'è più /11

Lo Zoo che non c'è più /16Lo Zoo che non c'è più /17

Lo Zoo che non c'è più /07Lo Zoo che non c'è più /08Lo Zoo che non c'è più /09

Lo Zoo che non c'è più /05Lo Zoo che non c'è più /06

Lo Zoo che non c'è più /12Lo Zoo che non c'è più /18Lo Zoo che non c'è più /19

Lo Zoo che non c'è più /20Lo Zoo che non c'è più /24

Lascia un commento
L'indirizzo E-Mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *
Nome: *
E-Mail: *
Sito:
Commento: *