photosnever sleep
Bucket, coachman and horse

Bucket, coachman and horse

Questo foto, scattata in Plaza del Triunfo a Siviglia, arriva dalla lontana estate del 2012: un periodo della mia vita in cui si andava in vacanza per viaggiare e divertirsi; talvolta anche, ma raramente, per riposarsi. Attualmente vado in vacanza (ma quando?) per fotografare. Ma questa è una storia che racconterò un’altra volta. Mi è capitata sotto gli occhi per caso (all’epoca non consideravo questo tipo di immagini) ed è scattata d’istinto: è una foto di street senza volerlo essere. Non mi ricordo bene il momento ma leggendo i dati capisco tante cose: sono le 21 e pochi minuti, il caldo è ancora infernale. Di giorno la colonnina di mercurio è arrivata a toccare i 42 gradi (una foto del pomeriggio mi segnala la temperatura). Non c’è tanta luce e scatto aprendo al massimo il diaframma F/4 con ISO 400. L’esposimetro mi segnala 1/30 ed infatti si nota il mosso del cocchiere: non rovina la foto ma aiuta a capire cosa è appena successo. Lascio a Voi l’interpretazione. ;-)

Yellow Tube

Yellow Tube

E’ una sensazione che mi capita di tanto in tanto: scattare una foto e sapere, già prima di averla scattata, che sarà un bella foto. E quasi sempre questa idea di bellezza e di qualità si conferma anche alla prova Lightroom. Questa è una delle primissime foto che ho scattato a Siviglia e appena ho inquadrato (solo con lo sguardo) la scena ho capito che ne avrei tirato fuori un’immagine interessante; e dopo averla osservata nello schermo della macchina.foto già sapevo quale taglio e quale forma di post-produzione avrei utilizzato. Questa foto non vincerà il World Press Photo (però il link lo metto, metti caso che…) ma rientra in quella casistica di foto che piacciono tantissimo al sottoscritto.