photosnever sleep
Massacrami (io sono in vendita)

Queste sono le 18 foto che ho scelto (in modo sbrigativo) per una serata di presentazione portfolio. In realtà, per essere precisi, si trattava della serata massacra il socio organizzata da MondovìPhoto: non mi hanno massacrato molto a dire il vero, ma mi sono arrivati un paio di suggerimenti interessanti che ho cercato subito di mettere in pratica. Il confronto, meglio se dal vivo, è sempre interessante e se visto in modo positivo è il miglior metodo per crescere dal punto vista fotografico (e non solo). Ovviamente dall’altra parte ci deve essere qualcuno di interessante ed onesto, altrimenti è solo una inutile e spocchiosa dimostrazione di forza. Sono tutte foto che ho già pubblicato su queste pagine, una sorta di ‘best of‘ non troppo ragionato. Sono tanto diverse dalla mia top-nine, ma in realtà non ho mai fatto una selezione definitiva. Potrebbe essere uno dei propositi per l’autunno che verrà. Il titolo del post è una citazione di Viola Valentino: non so perché, scherzi della mente.

Io [Black]JetSki - 04WindSurf on air

After the Storm [Pianfei Lake] - 02GiannAmericaIl venditore di noci

Homeless in Los AngelesTime SquareAtaturk

Beach Opera House #01Ready to Fly [Sunrise]Redwalker in Mondello

Jack SkeletronPink, white and Gray - 01Isabel #13

L'ultimo samuraiFocus on VernazzaThe Magician

Comprami,
Io sono in vendita
E non mi credere irraggiungibile
Ma un po’ d’amore, un attimo,
Un uomo semplice
Una parola, un gesto, una poesia,
Mi basta per venir via

Best of 2015

Se il 2014 era stato l’anno della paternità, il 2015 è stato l’anno di Alice. E’ quasi fisiologico. Quest’anno ho pubblicato pochissimo, solo 34 post, e non ho dovuto faticare molto nella scelta delle foto: ci sono le vacanze in Sicilia e Provenza (ancora da pubblicare quasi interamente), c’è l’Expo, la Color Run, il Magnificat e c’è anche, non poteva mancare, Alice. Lo scorso anno mi ero ripromesso di aumentare il ritmo fotografico e come quasi tutti gli intenti per l’anno nuovo è caduto nel vuoto. In realtà non ho fotografato poco, anzi, il problema è che riesco sempre a trovare il modo per scattare, non dico mai di no ad un evento fotografico, ma poi ho pochissima voglia/tempo per elaborare e pubblicare. Ma sul finire dell’anno sono riuscito a concentrarmi, a ritagliarmi spazio, e credo che nel 2016 esista davvero la possibilità di arrivare almeno a 50 post; circa uno a settimana. E’ la nuova promessa. Chissà…

Redwalker in MondelloIl CedroI quattro canti

Cretto di BurriAlice e le zuccheSilver & Inox

Gioco dell'ocraTree of life #04Subsonica @ Mondovisioni #05

Color Run #14Magnificat 2015 #06Isola di Bergeggi

Best of 2014

Il 2014 è stato un anno difficile dal punto di vista fotografico e la mia produzione è diminuita sensibilmente rispetto all’anno precedente. Merito (e colpa) della paternità, una di quelle cose che cambia la vita di una persona. E di un fotografo ovviamente. Se la prima parte dell’anno è stata comunque vivace, da Agosto in poi la protagonista delle mie foto (e dei miei pensieri) è stata sicuramente Alice, che giocoforza ha limitato anche la mia voglia (e le mie possibilità) di scrivere e pubblicare le mie immagini. Tornando indietro nel tempo ricordo molto volentieri i pochi giorni passati a fotografare i colori delle cinque terre (dicembre 2013 in realtà), la vacanza in Turchia e Cappadocia (con relativo volo in mongolfiera), il carnevale di Viareggio, la Color Run di Torino, le emozioni del #WoWAltalanga e ovviamente i primi sorrisi della piccola Alice. La promessa per il prossimo anno è certamente quella di aumentare il ritmo fotografico e di pubblicazione. Spero di riuscirci (impegni di papà permettendo).

First light in VernazzaThe MagicianHysterica #02

My vision of natureAtaturkMirror [Tuz Gölü]

Ready to Fly (Sunrise)The color HappyQueen on chess field

Yellow and Green in Camerana #01Pregnant #01Alice #07 [Tarta]

Best of 2013

Il 2013 è stato sicuramente l’anno dello studio fotografico e dello sfondo nero. Senza dubbio. Ma in realtà se analizzo le fotografie di questi dodici mesi trovo un po’ di tutto: reportage, tantissimi concerti, ovviamente ritratti ma anche foto di viaggio, naturalistiche e sportive. Ho iniziato ad utilizzare in modo intenso polarizzatore e filtri degradanti, ho viaggiato (forse per la prima volta) con l’intenzione di modellare la mia vacanza sulla fotografia: e questo è un passo davvero importante. Ecco le dodici foto che rappresentano al meglio l’anno che sta per finire: come al solito non sono le migliori ma semplicemente le mie preferite. C’è la crociera nei fiordi Norvegesi, le maschere di Venezia (un sogno che finalmente ho realizzato), il viaggio in Puglia e il mio sfondo nero. Nel 2013 ho scattato quasi 40mila foto, se guardo indietro è stato un anno davvero incredibile, sempre a velocità massima. A me piace così.

Il venditore di nociVenice [carnevale] #02 [EXPLORED]

Pepe #07Fear of the lightJess and her cup of coffee #02

Gianna Nannini @ Collisioni 2013 #01Jack Skeletron #03Norway: fjords, lakes and clouds #01

Norway: fjords, lakes and clouds #05 [EXPLORED]Monica in the Vigeland Sculpture ParkCastel Del Monte

Best of 2012

Il mio 2012 è stato, dal punto di vista fotografico, un anno fantastico. Ho scattato quasi 30.000 foto (spero di arrivarci entro fine anno), ho fotografo di tutto (concerti, eventi, persone, modelle, bambini), ho cambiato macchina fotografica, ho partecipato a workshop e manifestazioni. Non credo di aver passato un solo giorno senza scattare almeno una fotografia. E infatti la scelta delle migliori foto dell’anno è stata davvero ardua: ho dovuto scegliere ed eliminare in un tourbillon di ricordi ed emozioni; perché la fotografia è anche e soprattutto memoria. E queste sono le mie 12 foto preferite del 2012; non necessariamente (anzi sicuramente) le migliori. Semplicemente le mie preferite.

Isabel #13Feba guarda in altoWindsurf on air

Child. Move. Three.Communication #01Three white sails

Lindsey Stirling at Celtica 2012 [Cover]After the Storm [Pianfei Lake] - 02Viola [YELLOW] - 01

L'ultimo samuraiStorico Carnevale di Ivrea - 01Mongolfiere a Mondovì [Epifania] - 05

Best of 2011

Per il sottoscritto il 2011 è stato un anno molto interessante dal punto di vista fotografico (e non solo, del tipo che mi sono anche sposato)[ho anche cambiato avatar]. E queste forse non sono le 12 migliori immagini ma rappresentano comunque il mio 2011. Ho inserito un po’ di tutto: neve, sole, ritratto, autoritratto, panorami e anche, addirittura, una foto di strada. La classifica è contaminata, ovviamente, dal mio viaggio negli Stati Uniti ma ho deciso di percorrere i 12 mesi dell’anno e scegliere anche in base a momenti, sensazioni e ricordi. La mia preferita? Dal punto di vista fotografico non esiste, non riesco a trovarla. Dal punto di vista emotivo sicuramente la Monument Valley: un ricordo bellissimo ed un luogo davvero magico.

Equa e disincantataSnow, ice and reflex (on the Pianfei lake)Chieti. I Portici.

Monument Valley - 03Bryce - 02Feininger's World [variations]

Times SquareSelf-Portrait in elevatorWolf's eyes

Black Dahlia [CROSS]Angels' FallAllevi in Black

Best of 2010

Ho deciso di scrivere un post a ritroso nel tempo. Si perché questo ‘Best of’ arriva dal 2012 ma ho deciso di scegliere le mie foto migliori del primo vero anno di solo PhotoBlog. E non è stato facile: ho scelto foto esclusivamente scattate nel 2010 e non quelle pubblicate nel 2010. Alcune mi hanno ricordato momenti particolari: il mio primo shooting in studio con luci artificiali, le vele d’epoca sull’imbarcazione dei fotografi (con il mio primo Explore) e una vacanza sulla costa Nord della Francia che rimane nel mio cuore. Sono dodici scatti, i più belli, i miei preferiti.

Legs on WhitePensiero StupendoPrison de sable

Silence and RespectSul moloVele D'Epoca 2010 #01 [EXPLORED]

Marianna - 01Trilly #01Pink, white and Gray - 01

Kitesurfer in the golden(hot-air) Balloon in the blue skyWhite coming, Red going

Vele [Sails] – 01

Vele [Sails] - 01