photosnever sleep
Kitesurfer and Parasio

KiteSurfer and Parasio

Questa foto è gemella di un’immagine che ho pubblicato nello scorso autunno. Si tratta di una serie dedicata al KiteSurf, serie che ovviamente ho deciso di non terminare. Al momento. Di questa foto mi piace il Parasio sullo sfondo: un Parasio cupo e drammatico, dominato da un cielo particolare, che regala uno sfondo tipico e da cartolina. Pure troppo da cartolina. E faceva un freddo drammatico.

Kitesurfer in the golden

Kitesurfer in the golden

Forse domenica. Il cielo è frastagliato e sulla spiaggia il vento è fortissimo. Il mare è agitato, rumoroso, nervoso. La sabbia si alza a folate e costringe a stringere gli occhi, costringe a riparare con le mani. E’ autunno ma sembra che l’inverno abbia già preso posizione. Si gela, mi stringo nella giacca. In acqua, freddissima, uomini (e donne) cercano di controllare il loro aquilone. I windsurf sono quasi spariti, sono merce rara. Sulla riva un solo uomo: cerca di entrare in acqua ma il vento si ribella e stragonfia la vela. E’ terribilmente complicato, difficile, faticoso.