photosnever sleep
Looking into the Horseshoe Bend (Lookout)

Looking into the Horseshoe Bend (Lookout)

Prima di arrivare a Page, assurda città nel cuore dell’Arizona, si incontra la celebre curva a ferro di Cavallo (Horseshoe Bend). Per arrivarci bisogna parcheggiare la macchina e percorrere a piedi diverse centinaia di metri sotto il sole e nella sabbia/pietre. Quando siamo arrivati a destinazione ho immediatamente visto un ragazzo che si sporgeva per ammirare la curva nella sua bellezza; non ho esitato troppo, mi sono sistemato alle sue spalle e, cercando di non compromettere la foto con la mia ombra, ho scattato a f/8 (priorità di diaframmi). L’immagine è volutamente desaturata. Mi piace di più.

Island (at Grand Canyon)

Island (at Grand Canyon)

Il mio tramonto al Grand Canyon è stata una corsa contro il tempo. Durante la giornata avevo individuato il punto panoramico migliore per scattare con il sole nella giusta posizione; in realtà i miei calcoli si sono rivelati imperfetti (eufemismo) e quindi mi sono trovato nella condizione di dover cambiare punto di osservazione con il sole che, maledetto lui, inesorabile continuava a scendere sull’orizzonte. Ho avuto fortuna. La ricerca è durata qualche minuto e non troppe miglia: ho trovato quest’isola, voglio definirla isola, e tanta gente. Alcuni temerari, non so come – non sono riuscito a capirlo, sono riusciti a salire. Io mi sono posizionato sul muretto, ho abbandonato il grandangolo e ho scattato a f/11 (priorità di diaframma). Purtroppo di nuvole nel cielo nemmeno a parlarne. Dovrò tornare in autunno. ;-)

Sunrise (at Grand Canyon)

Sunrise (at GrandCanyon)

Per ammirare le meraviglie del mondo (e quindi scattare foto decenti) bisogna soffrire. Certo. Il sole, nel Grand Canyon, sorge all’alba. Normale. Ma l’alba è prestissimo. E guidare nel buio alla ricerca del punto di osservazione migliore ti fa sentire un eletto ma anche un pazzo: la route 64 (E Rim DR) che costeggia il South Rim è deserta. Ma quando arrivi nel posto giusto fai fatica a trovare parcheggio. Il freddo c’è e si sente, il maglione è più che necessario. Il sole sta sorgendo ed è bellissimo. Due ragazze si sono sedute sul bordo estremo e si coprono con una coperta. Ci sono tantissime persone ma il silenzio è quasi irreale, l’atmosfera è davvero particolare, intensa. Fra uno scatto e l’altro devo fermarmi, respirare ed osservare. La storia racconta che questo (Grand View) fu il primo punto dal quale gli invasori europei osservarono il canyon. Sono trascorsi circa 500 anni ma penso che la magia di questo luogo sia rimasta inalterata.

Light and shadow (at Grand Canyon)

Light and shadow (at Grand Canyon)

Questa è la prima foto (che pubblico) scattata con il nuovo EF 17-40. Non sono mai stato un grande amante dei supergrandangoli ma per fotografare le meraviglie della natura Ammmericana mi serviva qualcosa di decisamente ampio. Ho fotografato il Gran Canyon solo con in grandangolo e mi sono davvero sorpreso dell’utilità (e delle possibilità) che può avere un obbiettivo del genere in certi momenti. Davvero notevole. Questa foto è stata scattata al tramonto, quando la luce del sole colora le pareti del Canyon in modo particolare: mi piaceva il gioco di luci ed ombre, mi piaceva l’albero in primo piano protagonista della foto. C’è poco Canyon in questa immagine, posso definirla un’anticipazione. See Ya Soon.