photosnever sleep
Pensieri Avanti

Pensieri avanti

Guardo avanti. Un po’ stranita da una sensazione di fastidio. Un fastidio che mi corrode e mi destabilizza e sento le vibrazioni sulle pelle e l’ansia che mi opprime. Non ho cervello e non ho voglia di pensare; dovrei farlo e farlo da subito. Il successo non è definitivo, il fallimento non è fatale: ciò che conta è il coraggio di andare avanti. Eppure ho l’idea di non riuscire ad essere me stessa. Ho voglia di cambiare e guardo il mondo da un foro rotondo come da una finestra: e sotto, in strada, c’è lo scorrere del tempo che discute la mia vita. Non penso al futuro, non fortemente comunque, e dietro ho un buco nero che mi spinge verso qualcosa di nuovo; e rimango interdetta da questo mio essere immorale e un po’ disincantata. Sono superficiale e follemente innamorata di me stessa tanto da non capire che il mondo ti osserva, ti guarda e ti giudica di nascosto. Ma io vado avanti, giorno dopo giorno, e aggiungo tasselli alla mia vita che scorre e che non riesco a fermare. Non ci sono pause. E io mi adeguo. Guardo avanti, un po’ così, infastidita e quasi stranita da qualcosa che non capisco e non conosco. Ma penso avanti. Sempre.

COMMENTI: 2
Lascia un commento
L'indirizzo E-Mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *
Nome: *
E-Mail: *
Sito:
Commento: *
*